accoglienza adozioni alunni assemblea assemblea sindacale assenza ATA bambini CGIL classi collegio Collegio dei Docenti Collodi commissione comportamento conferenza Consigli di Classe contratti convocazione coordinatori didattica dipendente docente docenti esame di stato esami esami di stato famiglie finali fisica Fondazione genitori istituto libri patentino personale Pinocchio premiazione progetto scrutini scrutinio stage studenti tassi valutazione Albo on line (195)
Amministrazione Trasparente (9)
Assenze 2010 (10)
AT_Altri Contenuti (8)
AT_Attività e Procedimenti (6)
AT_Bandi di Concorso (2)
AT_Bandi di Gara e Contratti (52)
AT_Beni Immobili e Gestione Patrimonio (2)
AT_Bilanci (9)
AT_Consulenti e Collaboratori (1)
AT_Disposizioni Generali (5)
AT_Enti Controllati (4)
AT_Organizzazione (11)
AT_Pagamenti dell'Amministrazione (2)
AT_Performance (5)
AT_Personale (29)
AT_Provvedimenti (2)
AT_Servizi Erogati (3)
AT_Sovvenzioni, contributi, sussidi, vantaggi economici (2)
Bacheca Sindacale (124)
Codici Disciplinari (17)
Collegio dei Docenti (2)
Comitato studentesco (3)
Comunicati 2009-2010 (50)
Comunicati 2010-2011 (234)
Comunicati 2011-2012 (215)
Comunicati 2012-2013 (251)
Comunicati 2013-2014 (327)
Comunicati 2014-2015 (290)
Comunicati 2015-2016 (300)
Comunicati 2016-2017 (148)
Comunicati_scambio (15)
Consigli di Classe (9)
Consiglio di Istituto 2010-11 (14)
Consiglio di Istituto 2011-12 (9)
Consiglio di Istituto 2012-13 (6)
Contrattazione Integrativa d'Istituto (10)
dipartimenti disciplinari (2)
Esami (16)
Eventi (14)
Events (1)
Foto (5)
Il Dirigente Scolastico (1)
Il Personale (3)
Il Personale A.T.A. (8)
Il Personale Docente (16)
In Evidenza (911)
Iscrizioni Classi I – A.S. 2016/17 (10)
Istituto (8)
Laboratori (14)
Libri di Testo a.s.2015-2016 (1)
Materiale Didattico (5)
Modulistica Studenti (14)
News (78)
Operazione Trasparenza (24)
Organi Collegiali (13)
Organigramma (17)
Orientamento (19)
Orientamento – vecchi articoli (40)
Orientamento in entrata (1)
Orientamento in uscita (65)
Piano Offerta Formativa (17)
prova (1)
Rete Provinciale Licei (4)
Studenti (74)
Valutazione (26)

WP Cumulus Flash tag cloud by Roy Tanck requires Flash Player 9 or better.

Cerca documenti

Il giorno 6 settembre  2011, alle ore 15:30,  nell’apposito locale  del Liceo Statale “C. Lorenzini” di Pescia, si è riunito il Consiglio di Istituto, convocato dal Presidente con comunicato presidenza nr. 9  del 31/08/2011 per discutere il seguente  ORDINE DEL GIORNO:

 1) Approvazione del verbale della seduta del 21/06/2011

2) Funzionamento del Consiglio di Istituto (triennio 2010/2013) fino a elezione rappresentanti studenti  ed eventuali surroghe

3) Determinazione del limite di spesa  per la attività di contrattazione riguardanti acquisti, appalti e forniture entro il quale il Dirigente Scolastico procede alla scelta del contraente senza l’obbligo della comparazione delle offerte di almeno tre ditte (D.M. 1/2/2001 nr. 44 art 34 comma 1) : delibera

4) Ratifica impegni di spesa  adottati ai sensi dell’art. 34 del D.M. 1/2/2001 nr. 44: delibera

5) Iscrizione in bilancio della seconda rata di €  7200,00 pari al 40% dell’importo totale (€ 18.000,00) versata da Coffee Vending di San Miniato ed impegno della somma: delibera

6) Celebrazione del 50° anniversario dell’Istituto 26/9 – 1/10/2011: delibera

(Piano finanziario : approvazione ed impegni di spesa. Piano delle attività: approvazione)

7) Elezione dei rappresentanti degli studenti as 2011/2012 ( artt. 21 e 22 dell’OM 15/7/91 nr. 215): individuazione della data di convocazione delle assemblee di classe.  

a – Elezione dei rappresentanti degli studenti   nei consigli di classe 

b – Elezione di due studenti in rappresentanza dell’istituto nella consulta provinciale (art.6 del DPR 10/10/1996 nr. 567 e succ integ e modif.)

c –Elezione di due studenti/candidati  nel parlamento regionale degli studenti

8) Elezione dei rappresentanti dei genitori degli studenti  nei consigli di  classe as 2011/2012 ( artt. 21 e 22 dell’OM 15/7/91 nr. 215):

9) Scambio Scozia – Prenotazione pullman viaggio a r aeroporto/albergo in Scozia settembre 2011 per scuole aderenti alla rete: delibera

10) Acquisto di scarpe di protezione antinfortunistiche per collaboratori scolastici: delibera

11) Riduzione delle ore di lezione per causa di forza maggiore as 2011/2012  -  (comma 8 art. 28 del CCNL 29/11/2007): delibera

12) Studenti diplomati con 100 oppure con 100/lode a. s. 2011/2012. Riconoscimenti e premi: attribuzione

13) Rapporto scuola-famiglie degli studenti: delibera

a) Ricevimenti antimeridiani e pomeridiani. Determinazione, modalità di effettuazione e durata

b) Informazione alle famiglie degli studenti sugli esiti della valutazione infra primo periodo 14/9-22/12/2011 ed effettuati dai Consigli di classe nella seduta di novembre 2012

c) Informazione alle famiglie degli studenti sugli esiti degli scrutini riferiti al primo periodo 14/9-22/12/2011 ed effettuati dai Consigli di classe nella seduta di gennaio 2012

d) Informazione alle famiglie degli studenti sugli esiti della valutazione infra  secondo periodo 9/01/2012 a 9/6/2012 ed effettuati dai Consigli di classe nella seduta di marzo 2012

e) Informazione alle famiglie degli studenti sugli esiti degli scrutini finali da a.s. 2011/2012 compreso  in attuazione del comma 7 dell’art. 1 del DPR 22/6/2009 nr. 122

14) Piano annuale delle attività e dei conseguenti impegni del personale docente (comprese le  attività aggiuntive) a.s. 2011/2012: delibera.

15)  Contratto di collaborazione per affidamento incarico assistenza informatica a. s. 2011/2012: autorizzazione

16) Costituzione del Centro Sportivo Scolastico a.s. 2011/2012: delibera

17) Giochi Sportivi Studenteschi Attività Complementare di Educazione Fisica. Piano delle attività a.s. 2011/2012: delibera

18) Assicurazione  degli studenti dell’Istituto contro gli infortuni durante le attività scolastiche (curricolari, extracurricolari e parascolastiche), comprese le lezioni di educazione fisica : as 2011/2012: delibera.

19) L. R. 26/7/2002 nr. 32. ORGANIZZAZIONE DELLA RETE SCOLASTICA PER L’ANNO 2012/13.

Richiesta di attivazione del Liceo artistico (tutti gli indirizzi) a decorrere da a.s. 2012/2013 (D. P. R. 15 marzo 2010 , n. 89  Regolamento    recante    revisione    dell’assetto    ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei a norma dell’articolo  64,  comma 4,  del  decreto-legge  25  giugno  2008,  n.  112,  convertito,  con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 art. 8 comma 2): delibera

20) I lavori di manutenzione straordinaria alla sede centrale, all’ex Distretto ed alla ex Scuola Media Giusti: comunicazione del Dirigente Scolastico

21) Chiusura prefestiva dell’Istituto a.s. 2011/2012: delibera

 Il Presidente rileva le presenze e le assenze dei Consiglieri come di seguito indicate:

Consiglieri in carica Presente Assente Consiglieri in carica Presente Assente
Componente Genitori 000000 000000 Componente docente 000000 000000
Avino                 Giambernardo                        X   Bassini               Marzia X  
Maraviglia         Annamaria   X Dolfi                  Ezio   X
Marchetti           Elena X   Guidi                  Guja   X
Toci                   Federico X   Mancini            Caterina                                    X
Componente Studenti 00000 00000 Michelotti     Giovanna   X
Centini   Lorenzo  (3 CLAS)   X Rosellini         Luana X  
Dirigente Scolastico: 000000 000000 Sangiorgio     Bianca   X
Giulio Simonatti X   Componente  personale non doc 000000  
      Giomi   Andrea X 00000
      Pezzi    Leone                  X  

 PRESIEDE la riunione il Presidente del C.d.I. Sig.  Toci Federico. Svolge le funzioni di segretario la Prof.ssa  Rosellini Luana,

Il Presidente, verificata la presenza del numero legale dei componenti, anche ai fini dell’adozione di deliberazioni con impegni di spesa di cui all’art. 8 comma 3 del Dec. Leg.vo  6 aprile 1994, n. 297,  dichiara aperta la seduta.

 Il Presidente ricorda che, ai sensi dell’art. 8 comma 3 del Dec. Leg.vo  6 aprile 1994, n. 297, “Gli studenti che non abbiano raggiunto la maggiore età non hanno voto deliberativo sull’acquisto, rinnovo e conservazione delle attrezzature tecnico-scientifiche e dei sussidi didattici, compresi quelli audio-televisivi e le dotazioni librarie, e acquisto di materiali di consumo occorrenti per le esercitazioni.”

 1) Approvazione del verbale della seduta del 21/06/2011

Il verbale della seduta del 21/06/2011 è approvato con l’unanimità dei presenti.

 2) Funzionamento del Consiglio di Istituto (triennio 2010/2013) fino a elezione rappresentanti studenti  ed eventuali surroghe

Il Dirigente Scolastico fa presente che fino alle elezioni per la surroga del rappresentante dei docenti e degli studenti il Consiglio di Istituto è costituito, oltre che da lui stesso,  da:

Componente Genitori – Avino Giambernardo, Maraviglia Annamaria,  Marchetti Elena, Toci Federico

Componente Studenti – Centini   Lorenzo  

Componente docente – Bassini Marzia, Dolfi Ezio, Guidi Guja, Mancini Caterina, Michelotti Giovanna, Rosellini Luana, Sangiorgio     Bianca

Componente  personale non docente - Giomi   Andrea, Pezzi    Leone                 

 3) Determinazione del limite di spesa  per la attività di contrattazione riguardanti acquisti, appalti e forniture entro il quale il Dirigente Scolastico procede alla scelta del contraente senza l’obbligo della comparazione delle offerte di almeno tre ditte (D.M. 1/2/2001 nr. 44 art 34 comma 1) : delibera

Il Dirigente Scolastico informa il Consiglio di Istituto che con DPR 4/8/2001 nr. 352 é stato modificato il DPR 8/3/1999 nr. 275 con la conseguenza che si applicano dal 1/9/2001 le disposizioni di cui al D.M. P.Ist. 1/2/2001 nr. 44 “ Regolamento concernente le Istruzioni generali sulla gestione amministrativo – contabile delle istituzioni scolastiche”, con la sola eccezione per le rilevazioni contabili relative alla gestione delle entrate e delle spese concernenti l’esercizio finanziario 2001. Fino al termine del corrente esercizio 2001 si applicano le disposizioni previgenti.

L’Art. 34 (Procedura ordinaria di contrattazione) del DM 44/2001, prescrive al comma 1 che “ Per la attività di contrattazione riguardanti acquisti, appalti e forniture il cui valore complessivo ecceda il limite di spesa di EURO 2000 oppure il limite preventivamente fissato dal Consiglio d’istituto, quando non risulti altrimenti disposto dalle norme di cui al capo secondo del presente titolo, il dirigente procede alla scelta del contraente, previa comparazione delle offerte di almeno tre ditte direttamente interpellate.”

Si invita quindi il Consiglio di Istituto a individuare la somma in parola.

Dopo esauriente discussione

IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

- VISTO l’art. 34 del D.M. 1/2/2001 nr. 44

- SENTITA la comunicazione del Dirigente Scolastico

- RILEVATA l’opportunità di confermare il limite di spesa in parola

adotta, con la maggioranza dei presenti (astenuto il Dirigente Scolastico), la

 DELIBERA NR. 1

 Il limite di spesa oltre il quale il Dirigente Scolastico procede alla scelta del contraente, previa comparazione dell’offerta di almeno tre ditte direttamente interpellate, é determinato in € 6.000,00  (seimila). Resta naturalmente l’obbligo di rispettare le norme dell’Unione Europea in materia di appalti e/o forniture di beni e servizi.

La presente delibera resta in vigore fino a che non sarà modificata da nuova determinazione del Consiglio di Istituto.

 4) Ratifica impegni di spesa  adottati ai sensi dell’art. 34 del D.M. 1/2/2001 nr. 44: delibera

Il Dirigente Scolastico illustra gli impegni di spesa, di cui all’oggetto.

Dopo esauriente discussione

IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

- VISTO il D.M.1/2/2001 nr. 44  art. 34

- VISTA la Delibera nr. 1 del 6/9/2011 con la quale il Consiglio di Istituto ha individuato in € 6.000,00 (cinquemila) il limite di spesa oltre il quale il Dirigente Scolastico procede alla scelta del contraente, previa comparazione dell’offerta di almeno tre ditte direttamente interpellate

- SENTITA la comunicazione del Dirigente Scolastico

adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR.  2

 Omissis

 

 5) Iscrizione in bilancio della seconda rata di €  7.200,00 pari al 40% dell’importo totale (€ 18.000,00) versata da Coffee Vending di San Miniato ed impegno della somma: delibera

Il Dirigente Scolastico informa che la Coffee Vending di San Miniato, cui è stato affidato il servizio ristoro nelle tre sedi dell’Istituto, ha versato la somma di € 7.200,00, pari al 40% dell’importo totale (€ 18.000,00), come da convenzione.

Si tratta ora di deliberare l’iscrizione di detta somma nel bilancio dell’Istituto e di stabilirne gli impegni.

Il Dirigente Scolastico  rappresenta alcune considerazioni relative all’oggetto:

- è necessario destinare una parte della somma alla manutenzione dei locali scolastici. L’utilizzazione di parte della rata del contributo per interventi sulle strutture, che per legge competono all’Amministrazione Provinciale,  permetterebbe di compensare la somma che la stessa Amministrazione impegna per il pagamento dell’energia elettrica utilizzata per il funzionamento dei distributori.

- è necessario destinare una somma alle celebrazioni del 50° anniversario dell’istituzione della Scuola

- è necessario destinare una somma all’acquisto di materiali didattici e piccoli sussidi

- è necessario destinare una somma al potenziamento dei laboratori didattici

 IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

- SENTITA la comunicazione del Dirigente Scolastico

adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR.  3

La somma di € 7.200,00 verrà così utilizzata:

€ 1.000,00 per manutenzione dei locali scolastici

€ 1.000,00 Celebrazione 50° anniversario Istituto

€ 3.200,00 materiali didattici e piccoli sussidi

€ 2.000,00 potenziamento dei laboratori didattici

 6) Celebrazione del 50° anniversario dell’Istituto 26/9 – 1/10/2011: delibera

(Piano finanziario : approvazione ed impegni di spesa. Piano delle attività: approvazione)

 Il Dirigente Scolastico, con riferimento alla precedente delibera del Collegio dei docenti nr. 36 del 12/5/2011,  illustra le attività programmate dallo staff per il periodo 26/9-1/10/2011 nell’ambito delle celebrazioni in oggetto.

Per quanto riguarda i convegni del 26/9 e del 30/9/2011 si tratta, rispettivamente, dell’apertura della settimana celebrativa e della suo conclusione; ad oggi tuttavia il convegno del 30/9 non ha ricevuto adesioni dai relatori invitati.

Il Convegno del 28/9/2011 “EDUCAZIONE MATEMATICA: QUALI PROSPETTIVE?” è organizzato dal Liceo Statale “Lorenzini” – Pescia in collaborazione con il Centro di Ateneo di Formazione e Ricerca Educativa dell’Università di Pisa Gruppo di Formazione Matematica della Toscana ed è rivolto ai docenti delle scuole e degli istituti di ogni ordine e grado della Toscana.

E’ riconosciuto l’esonero dal servizio per la partecipazione al convegno ai sensi dell’art. 62 del CCNL/2003 in quanto l’Università, ai sensi dell’art. 1 della Direttiva Ministeriale n. 90 del 1 dicembre 2003, è Ente riconosciuto dal MIUR per la formazione dei docenti.

Si tratta quindi di inserire l’iniziativa tra le attività di formazione previste per l’a.s. corrente.

Quindi il Dirigente Scolastico illustra il piano dei laboratori didattici e quello delle “lectio magistralis”.

Il Dirigente Scolastico informa che il Collegio dei docenti ha approvato le attività in parola.

Si registrano i seguenti interventi: nessun intervento.

 IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

 - VISTO il POF a. s. 2011/2012

- VISTA la delibera nr. 7 adottata dal Consiglio di Istituto durante la seduta del 1/9/2011

- SENTITA la comunicazione del Dirigente Scolastico

adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR. 4

 È approvato il piano finanziario delle attività, come sotto descritto:

 omissis

 7) Elezione dei rappresentanti degli studenti as 2011/2012 (artt. 21 e 22 dell’OM 15/7/91 nr. 215): individuazione della data di convocazione delle assemblee di classe.  

a – Elezione dei rappresentanti degli studenti   nei consigli di classe

b- Elezione di due studenti in rappresentanza dell’istituto nella consulta provinciale (art.6 del DPR 10/10/1996 nr. 567 e succ integ e modif.)  

c –Elezione di due studenti/candidati  nel parlamento regionale degli studenti 

Il Dirigente Scolastico informa che, conformemente alle disposizioni impartite dal M.P.I. con O.M. 15/7/1991 nr. 215,  il Consiglio d’Istituto deve individuare  la data per lo svolgimento delle elezioni  sopra indicate   per l’a.s. 2011/2012.

 IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

- VISTA  l’O.M. 15/7/1991 nr. 215

- SENTITA la comunicazione del Dirigente Scolastico

       adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR. 5

 A – ELEZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI   NEI CONSIGLI DI CLASSE: VENERDI 23 SETTEMBRE 2011

Indicazioni operative

- dalla 1° alla 2° ora: assemblea di classe per individuazione dei candidati-operazioni di voto – scrutinio e  proclamazione degli eletti per ogni classe

- le lezioni proseguiranno secondo il normale orario.

 B- ELEZIONE DI DUE STUDENTI IN RAPPRESENTANZA DELL’ISTITUTO NELLA CONSULTA PROVINCIALE (ART.6 DEL DPR 10/10/1996 NR. 567 E SUCC INTEG E MODIF.)    -   C –ELEZIONE DI DUE STUDENTI/CANDIDATI  NEL PARLAMENTO REGIONALE DEGLI STUDENTI : VENERDI 14 OTTOBRE 2011

Indicazioni operative

- durante la prima  ora: assemblea di classe per individuazione dei candidati-operazioni di voto – scrutinio e  proclamazione degli eletti per ogni classe

- le lezioni proseguiranno secondo il normale orario.

 8) Elezione dei rappresentanti dei genitori degli studenti  nei consigli di  classe as 2011/2012 ( artt. 21 e 22 dell’OM 15/7/91 nr. 215):

 Il Dirigente Scolastico informa che, conformemente alle disposizioni impartite dal M.P.I. con O.M. 15/7/1991 nr. 215,  il Consiglio d’Istituto deve individuare  la data per lo svolgimento delle elezioni  dei rappresentanti dei genitori e degli studenti nei Consigli di Classe   per l’a.s. 2011/2012.

Essendo prevista l’elezione di un docente da surrogare  nel Consiglio di Istituto, la componente studentesca   in questa data non rinnova  la propria rappresentanza nel consiglio di istituto.

 IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

- VISTA  l’O.M. 15/7/1991 nr. 215

- SENTITA la comunicazione del Dirigente Scolastico

       adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR. 6

 Le operazioni di voto per l’ELEZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEI GENITORI  DEGLI STUDENTI  NEI CONSIGLI DI CLASSE                per l’a. s. 2011/2012 si svolgeranno  VENERDI 14 OTTOBRE 2011 con le modalità di seguito specificate:

Indicazioni operative per le operazioni di voto che si svolgeranno nella sede centrale per tutte le classi.

Svolgimento dei lavori dell’assemblea – Ore 16.30 apertura dei lavori dell’assemblea

Preliminarmente i genitori  ascolteranno una relazione del Dirigente Scolastico, o di un docente delegato, e discuteranno le linee fondamentali della Programmazione Didattica.

Ore 16.50 – 17.00 : Costituzione dei seggi

In ciascuna classe, subito dopo la conclusione dell’assemblea, si costituirà un seggio elettorale onde facilitare e rendere rapide le operazioni di voto, quelle di scrutinio e di proclamazione degli eletti. Nella  eventualità che gli elettori di una o più classi siano presenti in numero esiguo, è consentito, subito dopo l’assemblea, di far votare gli elettori predetti presso il seggio di altra classe, nella quale a tal fine saranno trasferiti gli elenchi degli elettori e l’urna elettorale, oppure presso seggi appositamente costituiti nei quali possano votare elettori di più classi.

Ogni seggio elettorale sarà composto da un presidente e da due scrutatori, di cui uno fungerà da segretario, scelti fra i genitori della classe o dell’indirizzo. Saranno vidimate le schede elettorali.

Ore 17.00 : Apertura dei seggi – Ore 19.00 Chiusura dei seggi

Dalle ore 17 alle ore 19 avranno luogo le operazioni di voto. Ciascun genitore si presenterà dal presidente del seggio, costituito nella classe frequentata dal figlio, e, dopo aver apposto la propria firma sugli elenchi predisposti, ritirerà una scheda vidimata sulla quale potrà esprimere fino ad un massimo di due preferenze, indicando nome e cognome del candidato oppure il numero d’ordine con cui questo è stato incluso nella lista stessa.

Dalle 19 alle 19.30 avranno luogo le operazioni di scrutinio, cui seguirà, per ogni classe, la proclamazione degli eletti.

Risulteranno eletti, per ciascuna classe, i due genitori che avranno ricevuto il maggior numero di preferenze; nell’ipotesi in cui due o più genitori riportino lo stesso numero di voti, si procederà, ai fini della proclamazione, per sorteggio.

Delle operazioni di scrutinio verrà redatto, per ogni seggio, un verbale in duplice copia.

Alla conclusione dei lavori ciascun presidente consegnerà al Dirigente Scolastico, oppure al docente delegato, presente in presidenza, il seguente materiale racchiuso in busta predisposta:

verbale delle operazioni  in duplice copia, b) liste dei candidati e c) schede per la votazione.

 9) Scambio Scozia- Prenotazione pullman viaggio a r aeroporto/albergo in Scozia settembre 2011 per scuole aderenti alla rete: delibera

Il Dirigente Scolastico fa presente che secondo gli impegni assunti con la firma del primo accordo di rete ha proceduto alla richiesta dei preventivi per il trasporto del gruppo di studenti pistoiesi dall’aeroporto alle destinazioni e viceversa.

La richiesta è stata inviata alle 6 agenzie di viaggio, cui questo Istituto fa riferimento nell’organizzazione dei viaggi di istruzione.

Sono pervenute due offerte con le seguenti richieste:

- da Harlem Viaggi Pistoia  per € 5.440,00

- da Senderos Travel di Pistoia per € 3.912,00

- da Ranieri Viaggi di Montecatini Terme per € 2.398,00

Quanto richiesto è eccessivo ed allora la Prof. Patricia Kunz ha chiesto il preventivo di spesa  alla FAIRLINE di Glasgow, che ha chiesto per l’intero servizio € 1.250,00. La spesa richiesta appare congrua e più sopportabile da famiglie e istituzioni scolastiche.

Si ponevano però due problemi ai quali i Dirigenti Scolastici delle istituzioni in rete avrebbero dovuto dare soluzione. 

Primo problema: se la Scuola affida l’organizzazione del servizio trasporto alle agenzie di viaggio, queste si assumono la responsabilità in toto per eventuali incidenti ecc. durante il tragitto; se la Scuola affida il servizio di trasporto direttamente  alla Fairline si assume l’onere di acquisire una serie di documentazioni e si assume direttamente tutte le responsabilità per eventuali incidenti ecc.

Secondo problema: questo Istituto  non poteva in ogni caso assumersi la responsabilità per l’intero gruppo in quanto di esso fanno parte studenti e docenti di Istituti diversi.

Il Dirigente Scolastico Simonatti, d’intesa con i dirigenti delle altre scuole in rete, ha stabilito di:

a) mantenere l’impegno preso: effettuare la prenotazione del pullman per il viaggio  andata e ritorno aeroporto in Scozia per l’intero gruppo;

b) confermare intanto “informalmente” la richiesta del servizio presso la FAIRLINE di Glasgow, che ha chiesto per l’intero servizio  1.250,00 sterline;

c) predisporre un’integrazione all’accordo di rete secondo cui i dirigenti degli istituti aderenti danno incarico al sottoscritto di confermare il servizio pullman mentre ciascuno si assume direttamente la responsabilità per gli studenti e gli insegnanti della propria scuola;

d) attendere di conoscere i dirigenti in servizio dal 1/9 nelle scuole aderenti alla rete;

e) in data 1/9/2011 far firmare ai dirigenti scolastici in servizio nelle scuole interessate l’integrazione dell’accordo di cui alla lettera c).

Il precedente accordo di rete è stato modificato con l’aggiunta dell’art. 12, che di seguito si trascrive:

ORGANIZZAZIONE DEL SOGGIORNO IN SCOZIA  PER IL SOLO A. S. 2011/2012

A causa degli alti costi e delle difficoltà oggettive incontrate nell’individuazione dell’agenzia italiana  cui affidare l’organizzazione del soggiorno , compreso il volo aereo a.r. ed il viaggio a.r. da e per l’aeroporto di Glasgow degli studenti italiani in Scozia, le Scuole aderenti alla rete concordano quanto segue:

a) in questo primo anno scolastico 2011/12, a causa della ristrettezza dei tempi, ogni scuola provvederà direttamente alla prenotazione del volo, all’individuazione dell’hotel ed al pagamento dei relativi servizi per i propri studenti;

b) la Scuola capofila provvederà ad affidare il servizio di trasporto andata e ritorno da e per l’Aeroporto di Glasgow, con un impegno di spesa complessivo di sterline 1.250,00 alla FAIRLINE di Glasgow, che ha effettuato il medesimo servizio negli anni precedenti.

Si precisa che i dirigenti degli istituti aderenti alla rete danno incarico al Dirigente Scolastico della Scuola capofila  di confermare il servizio di trasporto  alla Fairline  di Glasgow  per l’intero gruppo di studenti; mentre resta a carico di ciascuna istituzione scolastica la responsabilità civile  per gli studenti e gli insegnanti della propria scuola in occasione di incidenti o infortuni che potrebbero verificarsi durante il viaggio in pullman  dall’aeroporto di  Glasgow  alle rispettive sedi e, a conclusione del soggiorno, dalle rispettive sedi all’aeroporto di Glasgow, ferma ovviamente la chiamata in garanzia delle rispettive assicurazioni scolastiche e della agenzia di trasporto Fairline di Glasgow.

c) la Scuola capofila provvederà al saldo del servizio affidato alla Fairline di Glasgow.

Il nuovo accordo di rete è stato sottoscritto dai dirigenti scolastici il 1/9/2011. Questa mattina dalla FAIRLINE sono pervenuti i documenti di impegno del viaggio, che domani dovranno essere restituiti sottoscritti con l’indicazione dell’avvenuto pagamento della quota stabilita di sterline 1.250,00.

IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

 - VISTO l’accordo di rete sottoscritto il 1/9/2011

- SENTITA la comunicazione del Dirigente Scolastico

adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR. 7

 Il Dirigente Scolastico Simonatti Giulio è autorizzato a confermare la prenotazione del servizio trasporto Aeroporto Glasgow – località e viceversa all’agenzia FAIRLINE con impegno di spesa pari a sterline 1.250,00 + spese di bonifico a ns carico

 10) Acquisto di scarpe di protezione antinfortunistiche per collaboratori scolastici: delibera

Il Dirigente Scolastico rappresenta la necessità che siano acquistate le scarpe di protezione antinfortunistiche per i collaboratori scolastici, i quali nell’espletamento delle loro mansioni sollevano e trasportano banchi e suppellettili vari. Ciò al fine di evitare infortuni sul lavoro.

 IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

 - SENTITA la comunicazione del Dirigente Scolastico

adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR. 8

È autorizzato l’acquisto delle scarpe in parola.

 11) Riduzione delle ore di lezione per causa di forza maggiore as 2011/2012  -  (comma 8 art. 28 del CCNL 29/11/2007): delibera

Il Dirigente Scolastico informa di aver ricevuto in data 1/9/2011 la lettera prot. 78965 del 1/6/2011, trasmessa via email dalla Dott.ssa Carli con cui l’Amministrazione  Provinciale invita a mantenere i medesimi orari dello scorso anno.

Pertanto non si pone alcun problema di riduzione delle ore di lezione, che inizieranno alle 8 e termineranno alle 14.

 12) Studenti diplomati con 100 oppure con 100/lode a. s. 2010/2011. Riconoscimenti e premi: attribuzione

 IL Dirigente Scolastico informa che si vorrebbe procedere, come da tradizione, alla consegna di una targa agli studenti che durante l’esame di Stato al termine dell’a.s. 2010/2011 hanno riportato la votazione di 100 o 110/lode. Dopo esauriente discussione

IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

- VISTO Dec Legvo 29/12/2007 nr. 262 art. 4

- SENTITA la comunicazione  del Dirigente Scolastico

adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR. 9

 Ai 10 studenti che hanno conseguito il voto finale 100/100 si consegnerà una targa. Autorizzato un impegno di spesa fino ad € 500,00,

si procederà poi alla consegna di premi e medaglie agli studenti che si sono contraddistinti per merito durante il precedente anno scolastico.

 13) Rapporto scuola-famiglie degli studenti: delibera

a) Ricevimenti antimeridiani e pomeridiani. Determinazione, modalità di effettuazione e durata

b) Informazione alle famiglie degli studenti sugli esiti della valutazione infra primo periodo 14/9-22/12/2011 ed effettuati dai Consigli di classe nella seduta di novembre 2012

c) Informazione alle famiglie degli studenti sugli esiti degli scrutini riferiti al primo periodo 14/9-22/12/2011 ed effettuati dai Consigli di classe nella seduta di gennaio 2012

d) Informazione alle famiglie degli studenti sugli esiti della valutazione infra  secondo periodo 9/01/2012 a 9/6/2012 ed effettuati dai Consigli di classe nella seduta di marzo 2012

e) Informazione alle famiglie degli studenti sugli esiti degli scrutini finali da a.s. 2011/2012 compreso  in attuazione del comma 7 dell’art. 1 del DPR 22/6/2009 nr. 122

 Il Dirigente Scolastico fa presente che si rende necessario procedere alla individuazione di idonee modalità di organizzazione del rapporto scuola – famiglia; la competenza è del Consiglio di Istituto, sentito il Collegio dei docenti.

Durante la seduta del 1/9/2011 il Collegio dei docenti ha formulato le proposte che, per ogni punto, vengono riepilogate:

 a) Ricevimenti antimeridiani e pomeridiani. Determinazione, modalità di effettuazione e durata

in orario antimeridiano :

ricevimenti settimanali novembre 2011 (3) – dicembre  2011 (1) – gennaio 2012 (2) – Marzo 2012 (4) – Aprile 2012 (1) – Maggio 2012 (1)

in orario pomeridiano:

ricevimento generale  martedì 13 e giovedì 15 dicembre 2011

ricevimento generale  mercoledì 18 e venerdì 20 aprile 2012

Si registrano i seguenti interventi: nessun intervento.

 b) Informazione alle famiglie circa il processo di apprendimenti ed il comportamento degli studenti infra primo periodo effettuata dai Consigli di classe nella seduta di novembre

Incontro con i docenti in orario antimeridiano durante il normale orario di ricevimento.

 c) Informazione alle famiglie sugli esiti della valutazione degli apprendimenti e del  comportamento degli studenti riferita al primo periodo (trimestre o quadrimestre) ed effettuata dai Consigli di classe nella seduta di gennaio (valutazione formativa)

Invio alle famiglie della scheda dei voti. Incontro con i docenti in orario antimeridiano durante il normale orario di ricevimento.

Si registrano i seguenti interventi: nessun intervento

 d) Informazione alle famiglie  circa il processo di apprendimenti ed il comportamento degli studenti infra secondo periodo effettuata dai Consigli di classe nella seduta di marzo

Tramite comunicazione scritta con accertamento di avvenuta consegna.

Si registrano i seguenti interventi: nessun intervento

 e) Informazione alle famiglie sugli esiti della valutazione  finale degli apprendimenti e del  comportamento degli studenti riferita al secondo periodo (trimestre o quadrimestre) ed effettuata dai Consigli di classe nella seduta di giugno (valutazione sommativa)

- pubblicazione dei risultati dello scrutinio attraverso i cartelloni;  l’indicazione sul cartellone per gli studenti non ammessi alla classe successiva può restare “ NON AMMESSO ALLA CLASSE SUCCESSIVA” senza l’indicazione dei  voti (rispetto della privacy dello studente DPR 249/1998)

- l’informazione alle famiglie viene fornita in occasione dell’incontro con i rappresentanti dei singoli consigli di classe subito dopo la pubblicazione dei risultati dello scrutinio finale  all’albo dell’Istituto.

Si registrano i seguenti interventi: nessun intervento

 IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

- VISTO Dec Legvo 29/12/2007 nr. 262

- VISTO il DPR 22/6/2009 nr. 122 c. 7 dell’art. 1

- SENITE le proposte del Collegio dei docenti

- SENTITA la comunicazione  del Dirigente Scolastico

adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR. 10

 A far data da a.s. 2011/2012compreso  il rapporto scuola-famiglie degli studenti si articola nelle seguenti modalità organizzative:

a) Ricevimenti antimeridiani e pomeridiani. Determinazione, modalità di effettuazione e durata

in orario antimeridiano :

ricevimenti settimanali novembre 2011 (3) – dicembre  2011 (1) – gennaio 2012 (2) – Marzo 2012 (4) – Aprile 2012 (1) –

Maggio 2012 (1)

in orario pomeridiano:

ricevimento generale  martedì 13 e giovedì 15 dicembre 2011

ricevimento generale  mercoledì 18 e venerdì 20 aprile 2012

 b) Informazione alle famiglie circa il processo di apprendimenti ed il comportamento degli studenti infra primo periodo effettuata dai Consigli di classe nella seduta di novembre

Incontro con i docenti in orario antimeridiano durante il normale orario di ricevimento.

 c) Informazione alle famiglie sugli esiti della valutazione degli apprendimenti e del  comportamento degli studenti riferita al primo periodo (trimestre o quadrimestre) ed effettuata dai Consigli di classe nella seduta di gennaio (valutazione formativa)

Invio alle famiglie della scheda dei voti. Incontro con i docenti in orario antimeridiano durante il normale orario di ricevimento.

 d) Informazione alle famiglie  circa il processo di apprendimenti ed il comportamento degli studenti infra secondo periodo effettuata dai Consigli di classe nella seduta di marzo

Tramite comunicazione scritta con accertamento di avvenuta consegna.

 e) Informazione alle famiglie sugli esiti della valutazione  finale degli apprendimenti e del  comportamento degli studenti riferita al secondo periodo (trimestre o quadrimestre) ed effettuata dai Consigli di classe nella seduta di giugno (valutazione sommativa)

- pubblicazione dei risultati dello scrutinio attraverso i cartelloni;  l’indicazione sul cartellone per gli studenti non ammessi alla classe successiva può restare “ NON AMMESSO ALLA CLASSE SUCCESSIVA” senza l’indicazione dei  voti (rispetto della privacy dello studente DPR 249/1998)

- l’informazione alle famiglie viene fornita in occasione dell’incontro con i rappresentanti dei singoli consigli di classe subito dopo la pubblicazione dei risultati dello scrutinio finale  all’albo dell’Istituto.

Si registrano i seguenti interventi: nessun intervento

 La presente delibera entra in vigore con decorrenza immediata e mantiene validità fino a nuova determinazione dell’organo collegiale.

 14) Piano annuale delle attività e dei conseguenti impegni del personale docente (comprese le  attività aggiuntive) a.s. 2011/2012: delibera.

 l Dirigente Scolastico illustra il Piano delle attività in parola.

 Dopo esauriente discussione

IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

  -VISTO il Piano dell’Offerta Formativa per l’a.s. 2011/2012

- VISTA la delibera nr. 4 adottata dal Collegio dei docenti durante la seduta del 1/9/2011

- VISTO quanto determinato con la precedente delibera nr. 10 con carattere permanente

- SENTITA la comunicazione del Dirigente Scolastico

adotta, con l’unanimità dei presenti  la

DELIBERA NR. 11

 Il Piano in parola riferito all’a.s. 2011/2012 è approvato in via definitiva così come riportato:

 omissis

 15)  Contratto di collaborazione per affidamento incarico assistenza informatica a. s. 2011/2012: autorizzazione

Il Dirigente Scolastico rappresenta la necessità che anche per il corrente anno scolastico  sia individuata una risorsa professionale esterna per assicurare idonea assistenza ai computer sia area didattica che amministrativa.

Ciò vista  la necessità di ottimizzare l’erogazione del servizio istruzione  conferendo  l’incarico in parola a soggetto in possesso di competenze professionali atte a fornire la prestazione altamente qualificata e  non individuabili nel personale già in servizio nell’Istituto.

Il Dirigente Scolastico informa che  per gli aa.ss 2008/2009 – 2009/2010  e 2010-2011 detto incarico era stato conferito al Sig. Di Battista Stefano, che appartiene al personale ata della Scuola con qualifica di ASSISTENTE TECNICO area Informatica con sede di titolarità e di servizio presso ITS “F. Marchi” di Pescia. Il Sig Di Battista ha operato secondo gli standard richiesti e con la necessaria efficienza.

 IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

  -VISTO il Piano dell’Offerta Formativa per l’a.s. 2011/2012

- SENTITA la comunicazione del Dirigente Scolastico

- RILEVATO che tra il personale in servizio nell’Istituto non sono presenti le competenze richieste

adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR. 12

 Il Dirigente Scolastico è autorizzato a confermare l’incarico in parola al Sig. Di Battista Stefano, come di seguito specificato:

 omissis

 16) Costituzione del Centro Sportivo Scolastico a.s. 2011/2012: delibera

II Dirigente Scolastico, facendo riferimento al Progetto Tecnico Avviamento alla pratica sportiva GSS 2011/2012 e alla nota Prot. 5724 del 20/09/2010, rappresenta l’opportunità di costituire all’interno dell’Istituto il CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO da intendersi come struttura organizzata all’interno della Scuola e finalizzata all’organizzazione dell’attività sportiva scolastica. Il Centro Sportivo Scolastico ha funzionato anche negli aa. ss. 2009/2010 e 2010/2011.

Di seguito vengono riportate le informazioni fornite dal MIUR con la nota prot. 6080 del 2/11/2011 e con l’allegato Progetto Tecnico 2011/2012.

In particolare si sottolinea  che la “La formula organizzativa cui si affida la risposta concreta alla volontà di ampliamento e riqualificazione dell’attività motoria, fisica e sportiva giovanile è quella della istituzione dei CENTRI SPORTIVI SCOLASTICI, da intendersi come struttura organizzata all’interno della scuola, finalizzata all’organizzazione dell’attività sportiva scolastica. La loro costituzione presso le scuole secondarie è autonomamente deliberata e non ha alcun carattere dì obbligatorietà. Le scuole potranno liberamente decidere di costituirli rispettando le procedure e coinvolgendo gli organi di istituto, individuali e collegiali, ai quali la normativa vigente affida la formazione e la manifestazione delle deliberazioni. E’ la formula organizzativa che fornisce garanzie in ordine ad un’attività programmata, continuativa e legata al complessivo processo di formazione dei giovani.  La costituzione dei C.S.S. pur essendo libera, costituisce condizione per l’accesso alle ore di avviamento alla pratica sportiva, che trovano così un percorso di erogazione mirato evitando dispersioni non produttive e svincolate da una logica organizzativa di sistema. Le progettualità che saranno espresse e realizzate forniranno un parametro di riferimento per la rilevazione dell’effettivo fabbisogno di risorse finanziarie.

- Compito dei C.S.S. è quello di programmare ed organizzare iniziative ed attività coerenti con le finalità e gli obiettivi del

progetto nazionale, in funzione della propria realtà e delle proprie risorse.

- Soggetti dì tale forma associativa interna saranno i docenti di educazione fisica fra i quali il Dirigente scolastico, nell’esercizio

delle proprie prerogative di stato giuridico relative al migliore utilizzo delle risorse umane disponibili, nominerà quello

incaricato del coordinamento del Centro Sportivo, II ruolo del docente di Educazione fisica diventa fondamentale per il

raggiungimento delle finalità e degli obiettivi del progetto.

- E responsabile del coordinamento del C.S.S., in collaborazione con i colleghi di Educazione fisica, dovrà realizzare un

programma didattico-sportivo relativo a tutte le iniziative da proporre agli studenti durante l’anno scolastico.

- Gli studenti manifesteranno la loro libera volontà di aderire alle attività proposte indicando le discipline sportive che

intendono praticare. L’adesione alle attività rende gli studenti soggetti dell’associazione il cui funzionamento potrà essere

oggetto di specifico regolamento autonomamente deliberato dalle scuole che riterranno di adottare la formula organizzativa

proposta.

- Le attività proposte e approvate dai competenti organi collegiali nell’ambito delle rispettive competenze, saranno inserite,

come già ricordato, nel Piano dell’offerta formativa, rendendosi così parte integrante dello stesso.

- n progetto quantificherà gli oneri finanziari della sua realizzazione, necessari per avanzare la richiesta di accesso ai fondi

delle ere di avviamento alla pratica sportiva, il cui finanziamento avverrà nei limiti delle risorse destinabili a livello nazionale.”

 IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

 - VISTI la nota prot. 6080 del 2/11/2011 e l’allegato Progetto Tecnico 2011/2012.

- VISTO il POF 2011/2012

- VISTA la delibera nr. 2 adottata dal Consiglio di Istituto durante la seduta del 1/9/2011

- SENTITA la comunicazione  del Dirigente Scolastico

adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR. 13

 È costituito il Centro Sportivo Scolastico di Istituto per le motivazioni e con le finalità indicate in premessa.

 17) Giochi Sportivi Studenteschi Attività Complementare di Educazione Fisica. Piano delle attività a.s. 2011/2012: delibera

Il Dirigente Scolastico illustra il piano delle attività in oggetto.

 IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

 - VISTI la nota prot. 6080 del 2/11/2011 e l’allegato Progetto Tecnico 2011/2012.

- VISTO il POF 2011/2012

- VISTA la delibera nr. 3 adottata dal Consiglio di Istituto durante la seduta del 1/9/2011

- SENTITA la comunicazione  del Dirigente Scolastico

adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR. 14

 a) relativamente all’Attività sportiva interna e all’attività di avviamento alla pratica sportiva è approvato il piano di seguito descritto (attività interna e di preparazione ai GSS):

- Attività sportiva interna: tornei di calcetto e pallavolo, lezioni di nuoto

- Attività di preparazione ai GSS per le seguenti discipline : calcetto, pallavolo ,scacchi, sci, basket, atletica, campestre, tennistavolo, badminton, nuoto. Fase d’istituto di campestre e atletica ( al mattino )

 b) relativamente ai Giochi Sportivi Studenteschi è autorizzata l’adesione alle attività di seguito specificate: calcetto, pallavolo ,scacchi, sci, basket, atletica, campestre, tennistavolo, badminton, nuoto.

 18) Assicurazione  degli studenti dell’Istituto contro gli infortuni durante le attività scolastiche (curricolari, extracurricolari e parascolastiche), comprese le lezioni di educazione fisica : as 2011/2012: delibera.

 Il Dirigente Scolastico, constatato che la polizza assicurativa contro infortuni e RC era in scadenza, in data 21 luglio 2011 ha provveduto ad inviare mediante lettera A.R. prot. N° 2859/C27 del 21/07/2011 la richiesta a presentare l’offerta per l’affidamento delle coperture assicurative Infortuni e R.C. alunni e Istituzione scolastica  per l’a.s. 2011/2012, le seguenti Compagnie di Assicurazione: AMBIENTESCUOLA di Milano; PLURIASS ASSICURAZIONI di Novara; BENACQUISTA ASSICURAZIONI di Latina, stabilendo come termine per la presentazione il 22/08/2011 alle ore 12.00.

Entro detto termine sono pervenute le offerte di Ambientescuola e Benacquista.

In data 03/09/2011 si è proceduto all’apertura delle buste pervenute e alla comparazione delle offerte da cui la commissione incaricata ha desunto quanto segue:

le condizioni risultano in massima parte assimilabili con una maggiore copertura da parte di Ambientescuola per quanto riguarda gli infortuni e, di contro, una  copertura superiore per la polizza RCT-RCO da parte di Benacquista.

 PIANO COMPARATIVO OFFERTE POLIZZA INFORTUNI – RC  A.S. 2011/2012

Preliminarmente si osserva che entrambe le Compagnie intervenute offrono una vasta gamma di opzioni in termini di combinazioni premio/massimali piuttosto omogenee tra loro, ferme restando le condizioni generali di ciascuna delle polizze offerte. Considerato che negli anni precedenti il Consiglio d’Istituto aveva scelto di pagare un premio procapite alunno di € 7,50 il prospetto seguente è stato compilato seguendo la suddetta indicazione:

omissis

 Negli aa. ss. 2008/2009, 2009/2010 e 2010/2011 l’Istituto aveva stipulato la polizza con AMBIENTESCUOLA, che ha garantito in ogni occasione un servizio qualitativamente elevato.

IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

 - VISTO il Prospetto comparativo delle offerte pervenute dalle Ditte sopra indicate ed acquisito agli atti della Scuola

- SENTITA la comunicazione del Dirigente Scolastico

- CONSIDERATO che negli aa. ss. 2008/2009, 2009/2010 e 2010/2011 il servizio offerto è stato efficiente e rispondente pienamente alle aspettative

con l’unanimità dei presenti adotta la

DELIBERA NR. 15

 Il contratto di assicurazione viene stipulato con l’Assicurazione GRUPPO AMBIENTE SCUOLA via Putrella, 6 – Milano con le coperture previste dalla proposta E con una spesa per alunno di € 7,20.

La scadenza è prevista per il 18/9/2012.

 19) L. R. 26/7/2002 nr. 32. ORGANIZZAZIONE DELLA RETE SCOLASTICA PER L’ANNO 2012/13.

Richiesta di attivazione del Liceo artistico (tutti gli indirizzi) a decorrere da a.s. 2012/2013 (D. P. R. 15 marzo 2010 , n. 89  Regolamento    recante    revisione    dell’assetto    ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei a norma dell’articolo  64,  comma 4,  del  decreto-legge  25  giugno  2008,  n.  112,  convertito,  con

modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133 art. 8 comma 2): delibera

In relazione al punto all’odg, il Dirigente Scolastico illustra la normativa di riferimento sia per quanto riguarda le competenze degli organi collegiali della Scuola che quelle dell’Amministrazione Provinciale prima e della Giunta Regionale poi, tenuto conto dell’offerta formativa che l’Istituto offre al territorio.

Il Dirigente Scolastico presenta quindi il progetto illustrativo, che viene acquisito agli atti della Scuola.

Per quanto riguarda gli aspetti formali e deliberativi, come detto,  la  “PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELL’OFFERTA FORMATIVA” è di competenza della Giunta Regionale su proposta delle singole Amministrazioni Provinciali.

Si registrano i seguenti  interventi: i consiglieri condividono quanto dichiarato dal Dirigente Scolastico.

 IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

 - VISTO il POF 2011/2012

- VISTA la delibera nr. 5 adottata dal Consiglio di Istituto durante la seduta del 1/9/2011

- SENTITA la comunicazione  del Dirigente Scolastico

adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR. 16

 

E’ approvata la richiesta dell’istituzione del Liceo Artistico (indirizzo ARTI FIGURATIVE, indirizzo ARCHITETTURA E AMBIENTE, indirizzo DESIGN, indirizzo AUDIOVISIVO E MULTIMEDIALE, indirizzo GRAFICA, indirizzo SCENOGRAFIA) a decorrere dal 2012/2013.

Il Dirigente Scolastico presenterà istanza all’Assessorato alla Pubblica Istruzione della Provincia di Pistoia per le determinazioni di competenza.

 

 20) I lavori di manutenzione straordinaria alla sede centrale, all’ex Distretto ed alla ex Scuola Media Giusti: comunicazione del Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico fornisce le seguenti informazioni relative agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria nelle tre sedi della Scuola.

 Nella sede centrale sono stati eseguiti i lavori di risanamento della volta antistante la sala docenti, l’impermeabilizzazione del terrazzino soprastante e la risistemazione generale del chiostro. L’aula 35 è stata resa di nuovo agibile, mentre resta da spostare all’interno dell’aula 32 il termosifone nel corridoio.

 Per quanto riguarda l’ex Distretto in data 21/6/2011 presso l’Ufficio di Presidenza del Liceo “Lorenzini” ha avuto luogo un incontro “tecnico” con l’assessore Mari ed i tecnici, per mettere a punto il piano operativo per la realizzazione dei lavori di ripristino della facciata, degli infissi e dei percorsi esterni presso la succursale dell’ex Distretto.

Utilizzando un mutuo di € 320.000,00 erogato dal CIPE all’Amministrazione Provinciale nell’ambito dei piano nazionale di interventi ai fini dell’adeguamento dei locali scolastici alle norme di sicurezza, saranno effettuati i seguenti interventi: facciate (intonaci, tinteggiatura e cornici delle finestre). Infissi esterni (restauro portoni, restauro e nuove persiane). Finestre e vetri. Piazzale. Muro di recinzione e ringhiere. Manto di copertura (scempiato, gronda, correnti, alcune travi, massetto e impermeabilizzazione). Lavori per linea vita. Taglio alberature e saggi.

In data 7/7/2011 la Giunta Provinciale   ha adottato la delibera nr. 103 avente per oggetto:

Deliberazione CIPE n 3/2009 e Deliberazione CIPE 13 maggio 2010. Piano   straordinario stralcio di interventi urgenti sul patrimonio scolastico. Approvazione del progetto  definitivo delle opere finanziate sulla Succursale dell’Istituto “C. Lorenzini” di Pescia, P.za L. da  Vinci, 11 (ex Distretto Scolastico).

 Per quanto riguarda il Palazzo Piacentini/ex Scuola Media Giusti in data 21/6/2011 presso l’Ufficio di Presidenza del Liceo “Lorenzini” ha avuto luogo un incontro “tecnico” con l’ass. Mari ed i tecnici provinciali per mettere a punto il piano operativo per la realizzazione degli interventi di manutenzione straordinaria da effettuare sull’ex Palazzo Piacentini.

Utilizzando un mutuo di € 450.000,00 acceso dall’Amministrazione Provinciale, saranno effettuati i seguenti interventi:

Intonaco e tinteggiatura delle 4 facciate. Manto di copertura. Scempiato in laterizio. Nuova soletta armata sulla copertura. Impermeabilizzazione della copertura. Sostituzione di alcuni correnti e travi in legno. Risanamento della gronda. Restauro delle cornici delle finestre ed archi in bozze. Restauro marcapiani. Nuove persiane alla fiorentina. Restauro del muro di cinta. Rifacimento dei servizi igienici piano primo e secondo. Verniciatura delle inferriate, ringhiere e cancello. Nuova pavimentazione esterna in calcestruzzo spazzolato. Riparazione ringhiera scala accesso alla soffitta. Verniciatura di finestre in legno. Formazione di fognatura acque meteoriche.

Linea vita. Trasformazione di centrale termica da gasolio a metano. Adeguamento dell’impianto elettrico di servizio e di emergenza. Saggi, adeguamenti e prove di carico.

In data 29/6/2011 il Consiglio Comunale di Pescia  ha adottato la delibera nr. 50 attraverso la quale ha stabilito la cessione in uso gratuito dell’immobile per uso scolastico.

La premessa alla delibera in parola richiama:

“l’accordo di programma sottoscritto dall’Amministrazione Provinciale di Pistoia, dal Comune di Pescia, dal Provveditorato agli Studi di Pistoia e dal Preside dell’Istituto Scolastico “Carlo Lorenzini” di Pescia il 03.06.99, pubblicato sul B.U.R.T. n. 27 del 07.07.99, con il quale veniva garantita alla Provincia la possibilità di usare i locali delle Scuole Medie “G. Giusti” di proprietà del Comune di Pescia, rimasti liberi, per ubicarvi la succursale dell’Istituto “C. Lorenzini” di Pescia;

- il contratto stipulato presso la Casa Comunale di Pescia Rep. n. 16860 in data 23.10.03, con il quale il Comune di Pescia, in attuazione del suddetto protocollo, concedeva in locazione alla Provincia di Pistoia l’immobile posto in Piazza Leonardo da Vinci, già sede delle scuole medie “G. Giusti” per destinarlo a succursale dell’Istituto “C. Lorenzini”;

- che il suddetto contratto di locazione, per linee generali, pattuiva una durata del rapporto in sei anni, a decorrere dal 01.09.02 e pertanto in scadenza il 31.08.08, tacitamente rinnovabile per pari periodo, dietro corresponsione di un canone annuo di € 51.645,69=, e l’assunzione da parte della Provincia degli oneri di manutenzione ordinaria e di conduzione, e l’assunzione da parte del Comune degli oneri di manutenzione straordinaria tutto ciò in considerazione delle necessità di verificare l’andamento delle iscrizioni che essendo aumentate, rendono necessaria la destinazione in uso ai fini scolastici dell’immobile;

- che la vetustà dell’immobile e le pressanti necessità di sostanziali interventi straordinari rendono oneroso il contratto per il Comune, e d’altro canto, per l’Amministrazione Provinciale è opportuno assicurarsi l’uso dell’immobile finché

perdureranno le necessità di spazi scolastici per l’istituto Lorenzini, nonché di eseguire direttamente i lavori di manutenzione, provvedendo alle necessità ed alla urgenze di volta in volta emergenti;

- l’art. 8) L. 23/1996 comma 1) “Gli immobili dei Comuni e dello Stato utilizzati come sede delle istituzioni scolastiche di cui all’art. 3, comma 1, lettera b), sono trasferiti in uso gratuito… alle Province, che si assumono gli oneri di manutenzione ordinaria e straordinaria, nonché gli oneri dei necessari interventi di ristrutturazione, ampliamento ed adeguamento alle norme vigenti. I relativi rapporti sono disciplinati mediante convenzione”

In data 7/07/2011 il Dirigente dei Servizi Tecnici del Comune di Pescia, Ing. A. Sergio Borracchini, ha adottato la determinazione nr. 363 per effetto della quale viene approvato lo “schema di convenzione  tra il Comune di Pescia e Provincia di Pistoia relativa al trasferimento in uso gratuito dell’immobile denominato Palazzo Piacentini alla provincia di Pistoia attualmente adibito a succursale dell’Istituto Superiore C. Lorenzini.”

In data 8/07/2011 la Provincia di Pistoia ha stipulato, nella forma della scrittura privata autenticata, con il Comune di Pescia la convenzione Rep. n. 3956 per la costituzione del diritto d’uso dei locali della ex Scuola Media Statale Giusti/Palazzo Piacentini a favore della Provincia di Pistoia, ai sensi dell’art. 8, comma 1 Legge n.2311996, in corso di registrazione e di trascrizione del diritto reale.

In data 14/7/2011 la Giunta Provinciale   ha adottato la delibera nr. 115 avente per oggetto:

Assunzione in uso delle ex Scuole Giusti, adibite a succursale dell’Istituto “C.  Lorenzini, di proprietà del Comune di Pescia (L. 2311996, art. 8). Approvazione del progetto definitivo per opere di investimento, propedeutico alla stipula di mutuo passivo, per un importo complessivo di € 550.000,00

21) Chiusura prefestiva dell’Istituto a.s. 2011/2012: delibera

Il Dirigente scolastico illustra al Consiglio di Istituto gli esiti delle decisioni del personale ata relativi al punto all’OdG.

IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

- SENTITA la comunicazione del Dirigente Scolastico

- PRESO ATTO delle preferenze espresse dalla maggioranza del   personale  ATA

       Adotta con l’unanimità dei presenti la

DELIBERA NR. 17

L’Istituto resterà chiuso nei sottoelencati  giorni prefestivi durante i quali non si effettuerà l’attività didattica:

sabato 24 dicembre 2011 – sabato 31 dicembre 2011 – giovedì 5 gennaio 2012 – sabato 7 gennaio 2012 – sabato 7 aprile 2012- sabato 21 luglio 2012- sabato 28 luglio 2012 – sabato 4 agosto 2012 – sabato 11 agosto 2012 – sabato 18 agosto 2012 – sabato 25 agosto 2012

Si dà atto che il presente verbale si compone di nr.  13 pagine

Esaurito l’ordine del giorno, la seduta é conclusa alle ore 17:00.

               IL SEGRETARIO                                                         IL PRESIDENTE DEL CONS DI ISTITUTO

       ( Prof.ssa Rosellini Luana )                                                                          (Sig. Toci Federico)

Ai sensi del D.P.R.8/3/1999 nr. 275 art 14 comma 7 “I provvedimenti adottati dalle istituzioni scolastiche, fatte salve le specifiche disposizioni in materia di disciplina del personale e degli studenti, divengono definitivi il quindicesimo giorno dalla data della loro pubblicazione nell’albo della scuola. Entro tale termine, chiunque abbia interesse può proporre reclamo all’organo che ha adottato l’atto, che deve pronunciarsi sul reclamo stesso nel termine di trenta giorni, decorso il quale l’atto diviene definitivo. Gli atti divengono altresì definitivi a seguito della decisione sul reclamo.”

Decorso il termine di 15 giorni dalla pubblicazione all’albo dell’Istituto le deliberazioni diventano definitive  e possono essere impugnate solo con ricorso giurisdizionale  al TAR o ricorso straordinario al Capo dello Stato, rispettivamente nei termini di 60 o 120 giorni.

Verbale pubblicato all’albo dell’Istituto in data  8 settembre 2011

I Commenti sono chiusi